Overshoot Day

Il 2 agosto 2017, solo due giorni fa, è arrivato l’Overshoot Day, giorno che simbolicamente ricorda che tutte le risorse naturali del pianeta per quest’anno sono finite e che quindi l’umanità sta vivendo a credito, sulle spalle delle generazioni future.

Questo giorno ogni anno arriva sempre prima e questo significa che l’umanità sta utilizzando e sprecando troppe risorse naturali e non concede al nostro pianeta il tempo di rigenerarsi secondo il consueto ritmo delle stagioni e dei cicli naturali.  Molte delle risorse naturali che il nostro pianeta Terra offre vengono utilizzate male o peggio ancora sprecate e il ritmo attuale di sfruttamento del nostro pianeta azzurro non è davvero più sostenibile, e già ci sono i primi segni che ci invitano ad essere più consapevoli dei nostri consumi.

La deforestazione per fare spazio a terreni agricoli, l’agricoltura e l’allevamento troppo intensivi, i grandi sprechi d’acqua sono solo alcuni dei comportamenti che stanno portando progressivamente alla distruzione delle risorse che la nostra Terra ci offre. Coltivazioni più sostenibili e allevamenti più rispettosi degli animali, condotte idriche più efficienti e una irrigazione mirata senza sprechi potrebbero essere delle valide soluzioni per la salvaguardia della natura.

L’impronta ecologica umana è insostenibile per i ritmi naturali del nostro pianeta, tanto che avremmo bisogno almeno di due pianeti per continuare a consumare al ritmo attuale, cosa che evidentemente non è possibile.

Abitudini alimentari più consapevoli e riciclo dei rifiuti sono ormai delle priorità per salvare la Terra dal definitivo degrado: meno rifiuti e meno inquinamento contribuiscono anche a migliorare la nostra salute e ci proteggono da malattie gravi.

Questa strana estate che si divide tra ondate di caldo senza precedenti come quella che stiamo vivendo in questi giorni e improvvisi temporali che assomigliano sempre di più a tempeste tropicali è già un segno chiaro ed inequivocabile che per salvare la Terra il tempo sta per scadere e che dobbiamo smetterla di spremere il pianeta come un limine senza pensare alle conseguenze.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...