Cinque anni fa il disastro di Fukushima

images

Cinque anni fa il Giappone subì il più grave disastro nucleare della sua lunga storia quando un maremoto scatenò terribili onde anomale che colpirono la centrale nucleare di Fukushima danneggiandola gravemente.

Oggi, cinque anni dopo, si sta ancora tentando un lentissimo ritorno alla normalità e in alcune zone è anche iniziata una prima ricostruzione, anche se le aree più vicine alla centrale sono ancora chiuse a causa dell’elevata radioattività.

I segni di quella tragedia che colpì al cuore tutto il mondo sono ancora ben visibili e negli occhi di tutti i tantissimi ancora sfollati rimangono la paura e il dolore per la perdita delle loro case e dei loro cari, inghiottiti per sempre dalle onde. In tutto il Paese del Sol levante oggi si ricordano quelli che non ce l’hanno fatta con un minuto di silenzio carico di ricordi e di commozione.

Nella capitale Tokio il Primo Ministro e l’Imperatore hanno presenziato alla cerimonia principale, insieme a tanti sopravvissuti e parenti delle vittime e molte sono state le lacrime perché il ricordo di quella tragedia è ancora vivo e presente in tutti i giapponesi.

La tragedia di Fukushima ci ha insegnato che la natura è imprevedibile e che le forze più nascoste e potenti del pianeta possono scatenarsi quando e dove meno ce lo aspettiamo, anche in quei posti che pensiamo sicuri. Nessuna fonte energetica è senza rischi e nessuna centrale elettrica, per quanto ben costruita, può reggere l’impatto con un maremoto devastante come quello di Fukushima.

I danni economici e soprattutto ecologici di quel disastro immane si faranno sentire ancora per moltissimo tempo e molti terreni che prima erano coltivati rimarranno moltissimi anni zone contaminate inavvicinabili. Le conseguenze sanitarie dureranno a lungo perché dalla centrale continua a fuoriuscire acqua altamente radioattiva che avvelena anche le falde acquifere sotterranee che un tempo servivano gran parte dei residenti nella zona.

Con la natura non si scherza e questo è il grande insegnamento che deriva da quel giorno terribile di cinque anni fa; abbiamo a disposizione un solo pianeta e per questo dobbiamo amarlo e rispettarlo come merita.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...